Reservation
Vicolo San Gervasio 13, Mantova Italia Mar Ven: 12:30 - 14:00 / 17:30 - 24:00 | Sab Dom: 17:30 - 24:00 +39 3245961027 - 0376 1375080

TableBooking








    Chisiamo

    Cos’eraRaj Palace

    Nel corso di questi anni il locale, il nome, l’impegno e la qualità sono cresciuti. Facendo si che il Raj palace; è divenuto un “Marchio di Fabbrica”. Per quanto riguarda la qualità e l’affidabilità sulla cucina Indiana da esso offerta.

    Inizialmente sito in Gazzuolo nel palazzo settecentesco Stanga Offredi; dove nacque nel estate del 2010. In seguito a tante richieste di affezionatissimi clienti dopo ben quattro anni e mezzo decide di spostarsi nel centro storico di Mantova. Dall’apertura della nuova sede trascorrono sei mesi nei quali il vecchio locale rimane chiuso per potersi dedicare interamente alla ricerca di una location adatta.

    Raj Palace riapre le proprie porte nella nuova location, in Piazza Sordello 14 Mantova; nella fine del mese di gennaio 2015; proprio difronte al Palazzo Ducale. Situandsi proprio nel palazzo di Ca’Degli Uberti.

    Nel febbraio 2016 lo Chef, figlio dei proprietari. Insieme a loro decide che è ora di prendere le redini in mano e trasformare il Raj Palace nella sua idea di cucina e ristorazione Indiana che da molti anni covava in se, sin da quando ha esso iniziato a mettere mani in modo professionale in cucina. E la sua idea ha un nome ben preciso ed esso é Asmita.


    Cos’éAsmita

    Asmita un nome da un significato molto profondo ed importante come lo è ciò che vuole essere per la cultura culinaria Indiana, ovvero orgoglio.
    ASMITA UN NOME DA UN SIGNIFICATO MOLTO PROFONDO ED IMPORTANTE COME LO È CIÒ CHE VUOLE ESSERE PER LA CULTURA CULINARIA INDIANA, OVVERO ORGOGLIO.

    Asmita vuole essere sinonimo di qualità quando si parla di cucina Indiana ed entrare con il tempo nella ristorazione d’eccellenza unendo una cucina indiana creativa e moderna con quella tradizionale.

    L’idea di Asmita nasce circa due anni fa da Kumar Nitin (lo chef), dalla sua compagna e dalla loro più stretta coppia di amici; co-fondando così Asmita.
    Il locale prende sede in Vicolo San Gervasio a Mantova, un edificio del 500’. Dove al interno è stata ricreata un atmosfera raffinata e sobria che grazie a tessuti di pregio, raffigurazioni, musica e profumi vi riporta in India; ma al contempo in un India molto contemporanea e moderna.


    Artecultura e tradizione

    La cucina indiana di Asmita è creativa, ma allo stesso tempo legata alle tradizioni, rispecchia le mille sfaccettature e la variopinta cultura dell’India; ma cercando di essere sempre moderna e creativa.
    Una grande varietà di spezie e di erbe arricchisce l’aroma, il sapore e il profumo delle pietanze cucinate nel caratteristico forno TANDOORI in terracotta.
    La cucina di un paese rispecchia la sua cultura.
    L’India è intensa, magica, talvolta estrema ed eccessiva. Nella tradizione indiana cucinare e nutrire significano molto di più che sfamare e soddisfare il palato.

     

    AlcuneTesminonianze

    Davide L.
    Ristorante di cucina indiana rivisitata in chiave moderna con ottima cucina e ricerca delle materie di prima qualità, location intima e personale presente e disponibile, da provare assolutamente!
    Davide L.
    Alessandro H.
    Il contesto è raffinato ed elegante pur senza eccessi. La cucina ottima e curata. Lo chef che è anche proprietario appassionato relatore delle sue ricette ti affascina con le sue spiegazioni. E poi nelle sue parole c'è sempre un fondamento d'amore per la sua fidanzata che si riversa anche nei piatti. Ottimi i gamberoni e da non mancare il dolce principe del menù. Prezzi giusti.
    Alessandro H.
    Giacomo G.
    Una cucina indiana come mai avevo visto prima: cibi e sapori tradizionali incontrano stile e minimalismo moderno: un piacere sia per il palato che per gli occhi. Il cuoco Nitin punta in alto, e la sua passione per il mestiere colpisce subito. Tutto ottimo, tutto perfetto!
    Giacomo G.
    Cecilia C.
    L'Asmita vuole porsi sopra la media dei ristoranti indiani della zona: i prezzi sono leggermente superiori ma di pari passo vanno la qualità e la cura riposta in ogni piatto, per non parlare della splendida location. Ciò che più mi ha colpito fin dalla mia prima esperienza è stata però la passione attraverso la quale viene gestito il ristorante. Questa enorme passione si manifesta attraverso la cura riservata alla location, al menù, alla scelta delle materie prime, alla presentazione dei piatti e ai clienti. I proprietari sono orgogliosi dei propri piatti e cercano comunque costantemente di migliorare di conciliare tradizione e innovazione. Non è un posto per chi cerca un pranzo veloce. Il cibo è preparato sul momento (le spezie stesse sono macinate e miscelate a una a una) per cui l'attesa è sicuramente più lunga rispetto a ciò cui siamo abituati (tanto nei ristoranti etnici quanto in quelli italiani), ma è qualcosa che non mi ha mai pesato e credo proprio ne valga la pena. Per me mangiare all'Asmita è un'esperienza di relax e di convivialità, non è semplicemente riempirsi lo stomaco.
    Cecilia C.